• Fabrizio Fazzolari 011 455.15.75

Effetto Covid sul mercato immobiliare: e se fosse il momento di vendere casa?


Fino a pochi mesi fa non avremmo mai immaginato di dover uscire ogni giorno

con la mascherina e rispettare distanze di sicurezza dagli altri. E invece è

diventato tutto una nuova strana routine. Oltre ai comportamenti però la

pandemia sta modificando (per non dire stravolgendo) anche le abitudini di

studio e lavoro, con un impatto inevitabile sul mercato immobiliare.


La vita di ufficio con riunioni e pause caffè tra colleghi, le lezioni all’università

condivise con tanti altri ragazzi, le giornate caotiche da studenti fuori sede: per

ora sono solo lontani ricordi e capire cosa accadrà nel prossimo futuro è davvero

complicato. La conseguenza è che il mercato immobiliare non è più quello di

prima e forse è solo l’inizio di una rivoluzione nel settore delle case. E alla

rivoluzione, si sa, bisogna tenersi pronti per uscirne vincitori.


Tra smart working e didattica a distanza: le città del Nord si svuotano

Che bisogno c’è di restare in una città dove il costo della vita è alto e la giornata è

uno slalom tra le difficoltà se non sei più obbligato per motivi di studio o di

lavoro? È quello che, anche dopo il lockdown, hanno pensato migliaia di persone

che prima lavoravano o studiavano a Milano, Torino, Bologna o Roma. Venendo

meno la necessità, è più conveniente vivere nel proprio luogo d’origine o

comunque in un piccolo centro. Sono sempre di più quindi quelli che hanno

scelto di fare smartworking o seguire corsi a distanza da un paese molto spesso

del Sud Italia, dove il clima è migliore, i costi sono più bassi e la vita è più

semplice. Il fenomeno del southworking potrebbe così cambiare profondamente

le nostre città.


Il mercato immobiliare se ne sta già accorgendo. Anche a settembre, un mese che

è sempre stato di ripartenza, le case in genere affittate a studenti e lavoratori

nelle città studentesche restano in gran parte vuote. Mentre prima trovare una

stanza o una casa da affittare era un’impresa che faceva sudare, ora si può

cercare in tutta tranquillità. Si sta registrando infatti un boom di appartamenti

liberi da affittare in generale in tutte le città che erano tra le più gettonate. A

Torino per esempio è stato toccato un +108%, impossibile prima anche solo

da pensare. Di conseguenza anche i prezzi sono fermi, anche qui con

un’inversione di tendenza rispetto agli anni scorsi.


Per quanto tempo la tua casa in città resterà un valore?

Se sei proprietario di una casa che solitamente mettevi in affitto a studenti o

lavoratori a questo punto dovrebbe esserti scattato un campanello d’allarme. Il

mercato immobiliare sta cambiando ed è probabile che lo farà sempre di più. In

futuro, se come sembra lo smart working e la didattica a distanza diventassero

una conferma, gli appartamenti sfitti potrebbero essere sempre di più e i

costi subiranno un costante calo.


Per te potrebbe diventare un guaio dover pagare spese di mantenimento, costi di

condominio, Imu, o anche un mutuo a quel punto sempre più insostenibile con le

diverse condizioni di vita e lavoro. Come te saranno in tanti a trovarsi nella

stessa situazione e a fare lo stesso ragionamento pensando di vendere casa. Per

cui maggiore sarà l’offerta e minori saranno i prezzi di vendita. Il tuo

appartamento che prima era un valore potrebbe trasformarsi sempre più solo in

un costo e in un problema di cui sbarazzarti il prima possibile. Ma a quel punto

potrebbe essere troppo tardi per guadagnarci quello che speravi.


Muoviti adesso, prima che il Covid lo faccia per te

Ci avevi pensato? Alla luce della nuova realtà che si sta delineando ti conviene

giocare d’anticipo e valutare la vendita immediata, prima che il mercato

immobiliare relativo agli appartamenti in vendita subisca un calo drastico.


Se ci stai pensando e vuoi una consulenza, contattami.

Sarò felice di aiutarti e consigliarti in una situazione così complessa grazie alla

mia esperienza.



510 visualizzazioni

© 2020 by Immobiliare Lucento sas

  • Black Facebook Icon